Carta Bianca a Teho Teardo. A Palazzo Grassi, un omaggio alla mostra di Damien Hirst

Damien Hirst, Teho Teardo, MP5. Sono questi gli ingredienti del weekend firmato Palazzo Grassi – Punta della Dogana che apre una serie di nuovi appuntamenti dedicati alla contemporaneità tra musica, performance e animazioni dal vivo.  Il fil rouge del programma della Pinault Collection è indagare il rapporto strettissimo che lega le diverse forme della creatività a Venezia e al museo. Ecco dunque Teardo riflettere sulla (già molto commentata, dibattuta, argomentata) mostra di Damien Hirst, "Treasures from the Wreck of the Unbelievable”, che ha aperto le porte solo da qualche giorno: 5000 metri quadrati dedicati a un antico naufragio e al suo carico riscoperto. Teardo risponde con Sea Change, installazione sonora site specific che guarda al mare, una sorta di fondale sonoro che prenderà vita da registrazioni realizzate con microfoni inseriti nel buio fangoso della laguna e che andrà in scena dal 21 al 23 aprile, dalle 10 alle 19, nel teatrino di Palazzo Grassi, in occasione della terza edizione di "Carte Blanche”, il format musicale e teatrale in collaborazione con Enrico Bettinello.  Il 21 aprile, alle ore 17, il musicista incontrerà il pubblico veneziano per presentare l’installazione e il percorso proposto durante i tre giorni di iniziative. Il 22 aprile, alle 20 e alle 21.30, sarà la volta di Phantasmagorica, performance multimediale che Teardo ha realizzato in collaborazione con MP5, che si è occupata dei disegni e delle animazioni, con la partecipazione di un ospite d’eccezione, il regista Abel Ferrara. Dopo Palazzo Grassi, Phantasmagorica prosegue il suo tour il 26 aprile, al Trafò Festival di Budapest, e il 9 giugno, a Lille, in Francia, per Latitudes Contemporaines. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. (Eleonora Minna)  In home: Teho Teardo, foto di Elia Falaschi
Data: 21/04/2017


Invia sul fax, numero:
home