Fino al 31.I.2019
Paolo Icaro: Alla ricerca dell'equilibrio perduto
Galleria Massimo Minini, Brescia


Paolo Icaro in sfida con la stabilità. Per la sua terza personale con Massimo Minini, l’artista torinese porta le opere dell’installazione "Alla ricerca dell’’equilibrio perduto” a popolare gli ambienti della galleria bresciana che per questa mostra, più che per molte altre, si presta ad essere un vero e proprio white cube. Tutto è bianco e si illumina a tratti di raggi argentati, sculture minimali che in questo contesto sembrano volgere in opere spaziali.  Scultore ma anche poeta, Paolo Icaro si fa interprete di una filosofica ed estetica definizione di spazio, fisico e mentale. La sua opera è protagonista ma anche il veicolo per rendere visibile all’uomo la forma e l’aspetto di questo spazio. E questo spazio ha l’aspetto di essere un campo di tensioni plurime, tutte volte alla ricerca di un momento unico, quello della stabilità, solida e rassicurante quando ottenuta quanto impalpabile ed effimera quando ricercata. 
nullPaolo Icaro, Alla ricerca dell’equilibrio perduto, November 2018 – January 2019, Exhibition View
Da sempre, nella sua ricerca e poetica artistica, Paolo è stato sensibile a questa tematica: "Icaro esplora lo spazio: uno spazio da esperire col corpo, da misurare in senso fisico e mentale, da ricercare nel divenire del tempo. Uno spazio da raccontare, dove progetto e accidentalità, sacrale intimità e sottile ironia si fondono, conducendo la ricerca verso un continuo faredisfarerifarevedere della forma e del pensiero” (Lara Conte). Nel percorso espositivo, studiato dall’artista con la curatrice Chiara Bertola, Paolo Icaro invita lo spettatore a percorrere le tappe, o per lo meno quelle che potrebbero esserlo, di un viaggio verso la stabilità. E così ci porta ad una tensione verticale, nell’osservazione dei cavi tesi che occupano la prima sala espositiva: una tensione interrotta, disturbata da nodi e garbugli che impediscono una distensione completa al cielo ma che riporta sempre con i piedi per terra. La sfida al raggiungimento della stabilità spazio-temporale continua nelle seguenti due sale affrontando dapprima un moto centripeto e centrifugo, sempre rivolto ad un costante ritorno su se stessi, mentre poi si complica in un vortice multiforme, fatto di grovigli, cerchi e quadrati che si ripetono serialmente come a formare labirinti senza uscita. Infine lo spazio totale, quello dove rimanere ingarbugliati nel groviglio di tensioni che lottano, ormai rassegnate, alla ricerca di un equilibrio perduto. Questi assemblages rivelano lo spirito ludico, quanto drammaticamente precario, del discorso artistico di Icaro, centrato sulla consapevolezza della transitorietà delle cose e della loro fragilità ma anche sull’auspicio di trovargli un loro "posto nel mondo” per farle esistere e persistere nel tempo dell’esistenza.
Carla Ingrasciotta Mostra visitata il 25 novembre 2018
Dal 25 novembre 2018 al 31 gennaio 2019 Paolo Icaro: Alla ricerca dell'equilibrio perduto Galleria Massimo Minini  Via Apollonio 68 – 25128 Brescia Orari: Lunedì – Venerdì 10.30 – 19.30; Sabato 15.30 –19.30 Info: 030383034 info@galleriaminini.it www.galleriaminini.it 

Data: 06/12/2018


Invia sul fax, numero:
home