Fino al 16.X.2018
Processi 145
Real Academia de España en Roma


La Reale Accademia di Spagna di Roma compie 145 anni, e li celebra alla grande con la mostra "Processi 145". I lavori dei 23 borsisti – spagnoli, sudamericani, italiani – residenti dell’Accademia nell’anno 2017-2018, saranno visibili fino a ottobre, e chi non facesse a tempo a vederli potrà recuperare viaggiando a Madrid nel febbraio 2019. La mostra si presenta disarticolatamente tra i vari ambienti del monastero di San Pietro in Montorio, occupando il tempietto del Bramante, chiostri, sale, la biblioteca e vari ambienti solitamente non accessibili, e prendendo la forma di un open studio, talora di una vera e propria collettiva. I borsisti sono stati incaricati di "realizzare un progetto dedicato all’Italia ed in particolare alla città che li ospita, spaziando dalla Roma classica a quella contemporanea”, tema che lo stesso Ministero degli Affari Esteri spagnolo ha scelto e deciso.
nullJavier Hontoria, Imagenes del proceso de investigacion sobre la obra de Gianfranco Baruchello
Nonostante la generalità del soggetto – un poco obbligata, sia per la natura dell’istituzione spagnola e il suo rapporto con Roma, sia per la necessità di non scegliere un soggetto troppo specifico e limitante per gli artisti e studiosi – le risposte degli artisti e degli studiosi sono state estremamente eterogenee: dall’indagine sugli antichi àuguri romani di Maria Gisèle Royo, alla ricerca storica di Teresa Chicote Pompanin; dalla lettura loosiana dell’ornamento barocco romano di Maria Esteban Casañas, alle sperimentazioni musicali di Abel Paúl. Tra gli episodi più interessanti, Julia De Castro congegna l’operazione La retorica delle puttane, sospesa tra performance e critica sociale, che inscena una fiera confessione/dichiarazione delle prostitute Lola e Susanna; mentre Leire Mayendia, in Fuimos, trasforma una riflessione sul tango argentino in una metafora sulla migrazione e sui mescolamenti delle culture. E c’è anche chi pensa a far conoscere un artista italiano in Spagna: è il caso di Javier Hontoria che, partendo dal progetto di Gianfranco Baruchello Agricola Cornelia, cerca di impostare un dialogo tra gli artisti spagnoli e l’artista livornese, per poi far conoscere la sua opera, per la prima volta, in Spagna. Mario Finazzi Mostra visitata il 20 giugno
Dal 20 giugno 2018 al 16 ottobre 2018 Processi 145 Mostra finale degli artisti residenti Real Academia de España en Roma Piazza S. Pietro in Montorio 3, Roma

Data: 13/09/2018


Invia sul fax, numero:
home