L’ultima stagione. A Bologna, Tripla chiude l'anno con il neozelandese André Piguet e Palaraum

Tripla, lo spazio di via Indipendenza gestito da Paolo Bufalini e Filippo Cecconi e attivo dal 2016, riprende la stagione espositiva. Come alcuni ricorderanno, le tre vetrine dell'arte contemporanea più note della città, illuminate 24/7, il cui contenuto è fruibile esclusivamente dall’esterno, furono smontate lo scorso aprile, in occasione della Live Arts Week VII, con il progetto disinstallazione Ù e torneranno protagoniste da Raum, lo spazio di Xing in via Ca’ Selvatica, il prossimo 13 ottobre, con PALARAUM, nell’ambito della 14ma Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, prima della chiusura dello spazio, annunciata per la fine del prossimo febbraio.  Nel frattempo, dallo scorso 28 settembre e fino al 16 ottobre, sarà visibile la personale dell'artista neozelandese André Piguet dal titolo "Port Duckula”. Molti ex bambini cresciuti negli anni Ottanta ricorderanno i cartoon del Conte Dacula, vampiro vegetariano dalle fattezze di papero. Piguet, con tre coloratissime tecniche miste, fa rivivere il personaggio in altrettante varianti dello stesso lavoro negli spazi di Tripla, con un allestimento iper minimale che ben contrasta con il sapore pop dei lavori in mostra. (Vincenzo D’Argenio)
Data: 11/10/2018


Invia sul fax, numero:
home