Fino al 13.I.2018
Pax Paloscia, Alice. Down To The Rabbit Hole
ROSSO20SETTE ARTE CONTEMPORANEA, Roma


Se non hai mai guardato Pax Paloscia (vive e lavora tra Roma e New York) negli occhi, non puoi davvero capire il suo lavoro. Quello che a prima vista potrebbe sembrare un limite in realtà è il primo messaggio di una caccia al tesoro all’interno di un linguaggio artistico articolato e sorprendente, che si costruisce attraverso esplorazioni e fasi in cui la "vita” come soggetto principale, viene cercata e poi braccata e catturata. Lo sguardo è il centro: l’occhio dell’artista che precipita nella realtà, il sottecchi di chi non vuole farsi troppo vedere, gli occhi chiusi per non guardare il mondo, lo sguardo estatico di un istante catturato. Una esplorazione che viene declinata da Pax con diverse tecniche, padroneggiate in egual modo dall’artista: video, fotografia, illustrazione, collage, rielaborazione grafica, pittura, scultura. "Alice. Down to the rabbit hole" è la personale ospitata dalla galleria Rosso20sette Arte contemporanea, un titolo che in parte trae in inganno perché il nome della protagonista del famoso romanzo di L. Carroll evoca il cosiddetto "paese delle meraviglie”. Niente di più sbagliato. Il riferimento è al buco, al momento in cui si precipita, si cade, senza sapere cosa accadrà dopo. 
null Pax Paloscia da Rosso20sette, courtesy of the gallery
È proprio quella spavalda paura, quell’insolente insicurezza che leggiamo nei volti dei protagonisti. Adolescenti, o poco più, vestono panni sempre scomodi, con colori che non riescono ad addolcire quella sensazione di fragilità e inquietudine, che spesso agli occhi degli adulti si traduce in un’infelicità assolutamente incomprensibile. Gli occhi di Pax, sono proprio gli occhi che sanno vedere tutto questo. Come una chiave magica che ti spieghi solo quando riesci a guardarli davvero quegli occhi, nei pochi istanti in cui si fermano a causa di una certa timidezza. "Pax ci porta dentro quei dettagli, quella vita delle cose che è carica di bellezza e di poesia, perché ci parla del nostro viaggio, è la "materia” del nostro andare” dice la storica dell’arte Laura Lombardi nel testo critico che accompagna il catalogo della mostra. In mostra numerose opere e diversi linguaggi, il tutto però caratterizzato da una certa coerenza formale, come se ogni opera segnasse in qualche modo il principio o l’approfondimento di un’altra. Da un buco all’altro. 
Mariangela Capozzi mostra visitata il 25 novembre 2017
Dal 25 novembre al 13 gennaio 2018 Pax Paloscia, Alice. Down To The Rabbit Hole ROSSO20SETTE ARTE CONTEMPORANEA Via del Sudario, 39 – 00186 Roma Orario: da martedì a sabato dalle 11:00 al 19,30 Info: tel 06/64761113, info@rosso27.com   www.rosso27.com

Data: 10/01/2018


Invia sul fax, numero:
home