L'estetica è questione divina. Aperte le iscrizioni all'edizione 2019 del RUFA Contest

La forma e il colore, intesi tanto come linguaggio visivo per esprimere idee e concetti che come esperienze sensoriali di un canone estetico. E poi l’armonia e l’equilibrio, insomma, in una sola parola, la bellezza. Queste le suggestioni dalle quali prende le mosse l’edizione 2019 del RUFA Contest, bando che intende valorizzare e sostenere il talento degli studenti che frequentano la Rome University of Fine Arts.  Per l’Accademia di Belle Arti legalmente riconosciuta dal Miur, quello appena iniziato è un anno significativo, in cui si ricordano i primi due decenni dalla fondazione, avvenuta per impulso del maestro Alfio Mongelli. E l’occasione è propizia anche per approfondire il senso del bello, fondamento dell’espressività, ampliandone le declinazioni. Tema del concorso, allora, è "La Divina estetica”, valore al di là del tempo contingente, che va oltre il trend e l’effimero, rendendo divino il proprio progetto attraverso il valore del contenuto e la semplicità del messaggio.  Si può partecipare al RUFA Contest in modalità individuale o di gruppo, con un team composto da un massimo di 5 unità. Per iscriversi c’è tempo fino al 14 gennaio, utilizzando l’apposito form sul sito unirufa.it. Termine ultimo per la presentazione delle domande, il 25 febbraio. Quindi, una prima selezione avrà luogo entro il 5 marzo, effettuata da un’apposita commissione interna. Gli elaborati progettuali dovranno poi essere presentati entro il 29 aprile e per il 6 maggio saranno rese note le 25 esperienze ammesse alla finale, oltre alle tre opere fuori concorso che saranno esposte alla masterclass. Il vincitore del RUFA Contest avrà diritto a un premio in denaro di 2500 euro e a un biglietto aereo A/R per una persona.
Data: 10/01/2019


Invia sul fax, numero:
home